Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Martedì, 07 Ottobre 2014 12:36

La prova: un esempio applicativo riferito alle contestazioni sugli immobili di lusso per il disconoscimento delle agevolazioni “prima casa”

di Luigi Ferrajoli - avvocato patrocinante in Cassazione, dottore commercialista e revisore legale in Bergamo e Brescia e direttore scientifico della rivista Accertamento e Contenzioso

Il processo tributario è caratterizzato da un sistema probatorio che si distingue da quello vigente nel contenzioso civile sia sotto l’aspetto delle limitazioni all’utilizzo di mezzi di prova sancite dall’art.7 D.Lgs. n.546/92, sia in considerazione della circostanza che attore sostanziale nel procedimento tributario è quasi sempre il fisco. Per meglio comprendere come le parti possano procedere nell’acquisizione delle prove necessarie a sostenere in giudizio le proprie tesi difensive, è opportuno esaminare una fattispecie concreta, ossia il caso delle contestazioni sugli immobili di lusso per il disconoscimento delle agevolazioni c.d. prima casa. 

Letto 6921 volte

Blog